Ci fa immenso piacere vedere che sul blog di Beppe Grillo, il più visitato d’Italia, si parli di Stone Paper. E’ un’importante conferma dell’interesse che questa carta sta suscitando e che ci auguriamo diventi sempre più usata per le sue caratteristiche ecologiche davvero uniche.

Nel 2016 abbiamo lanciato Stone Project proprio con l’intento di dare un nostro contributo Un contributo doverso: essendo una tipografia, la carta è la materia prima di tutto ciò che produciamo. Ma produrre carta tradizionale ha un grande impatto ambientale: dall’abbattimento di alberi, al consumo di acqua ed energia, all’impiego di sostanze chimiche.

Grazie alla Stone Paper tutto questo non più necessario. Non si abbatte nemmeno un albero e si risparmia molta energia, per ottenere una carta ancora più performante, essendo resistente all’acqua e agli strappi.

Trascorsi 5 anni dal lancio di Stone Project è bello vedere i primi risultati: ne parlano personaggi pubblici, le aziende la scelgono per i loro prodotti, perfino i cataloghi di mostre vengono stampati su Stone Paper, la carta del futuro.

Per leggere l’articolo completo sul blog di Beppe Grillo: